Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

16/07/24 ore

Horizon: An American Saga: Capitolo 1, di Kevin Costner. Una saga nostalgica sul vecchio West


  • Giovanna D'Arbitrio

 

Presentato a Cannes fuori concorso, è un film fiume diviso in varie parti che Kevin Costner non solo ha diretto e recitato, ma anche prodotto di tasca sua. 

 

Il primo capitolo di 180 minuti ci porta nel Montana del 1859, due anni prima della guerra civile, quando carovane di coloni in cerca di nuove terre s’installano lungo il fiume coi loro carri: è la prima migrazione con i primi scontri tra coloni e tribù native. Gli Apache cercano di scacciare i bianchi dalle loro terre e ovviamente i sanguinosi scontri causano molte vittime.

 

Tanti i personaggi: una donna con il suo bambino vorrebbe allontanarsi da un marito violento, una prostituta cerca di cambiare vita e un vecchio cowboy rimane coinvolto in tutto questo, mentre una carovana parte dal Wyoming e si prepara ad affrontare ogni genere di avversità. 

 

Insomma, è una sorta di colossal paragonabile a La Conquista del West del 1962 o ai film di John Ford in cui John Wayne, Gary Cooper e James Stewart erano gli interpreti preteriti, senza tuttavia dimenticare il revisionismo storico nel ricordare crimini e ingiustizie contro i nativi. Coautore assieme a John Baird della sceneggiatura, Costner ci fa respirare l’aria dei vecchi western tra indiani, contadini, cowboys, delinquenti, prostitute, soldati e quant’altro.

 

I dialoghi sono forse un po' troppo lunghi e verbosi, ma davvero spettacolari i paesaggi che la fotografia di Micael Muro sa come valorizzare.

 

Il cast include molti interpreti tr a i quali ricordiamo lo stesso Kevin Costner, Sienna Miller, Abby Lee, Sam Worthington, Luke Wilson, Isabelle Fuhrman, Danny Houston, Michael Rooker, Will Patton, Thomas Haden Church e tanti altri. 

 

La saga dovrebbe includere 4 parti almeno secondo un progetto iniziale. Kevin Costner lo definisce "il film che ha sempre sognato di girare, anche se secondo lui è difficile scrivere un buon western: 

 

Non so se l'ho scritto davvero bene», - ha detto Kevin Costner al Festival di Cannes - Sognavo di girare questo film da 40 anni, ma nessun produttore ha mai accettato di finanziarlo. 

 

Così ha ipotecato le mie proprietà e messo tutti i soldi in quella che diventerà una saga di almeno 4 film che raccontano l'America della seconda metà 1800 (si parte nel 1859) e la conquista del West. Venire a Cannes è stato molto importante per me, in un posto dove i film vengono visti con mente molto aperta. E me ne andrò da qui, tornerò indietro e inizierò dirigere di nuovo e arriverò fin dove mi portano i soldi”.

 

Ecco il trailer del film (da ONE Medio italiano)

 

 


Aggiungi commento