Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

02/03/24 ore

Napoleon, di Ridley Scott. Un film spettacolare


  • Giovanna D'Arbitrio

Presentato in anteprima a Parigi, Napoleon, di Ridley Scott, è un film spettacolare ed epico (in scena almeno 6 delle 61 battaglie napoleoniche), ricco di effetti speciali, della durata di 158 minuti. 

 

Il film inizia con la Rivoluzione francese del 1789 e la decapitazione di Maria Antonietta, si conclude con la sconfitta di Waterloo e l’ esilio di Napoleone Sant’Elena, ripercorrendo le varie tappe della sua vita, da sconosciuto capitano d'artiglieria a imperatore.

 

Senz’altro una vertiginosa scalata al potere che in pochi anni poi svanisce per la disastrosa campagna militare in Russia quando viene esiliato all’isola d’Elba nel 1814, poi ritorna a Parigi per riprendersi il potere e, sconfitto a Waterloo, viene esiliato definitivamente a Sant’Elena dove muore in solitudine nel 1821.

 

Oltre alle strategie e alle battaglie, il film racconta la tormentata storia d'amore di Napoleone (Joaquin Phoenix) con Giuseppina (Vanessa Kirby). Phoenix, che è tornato a lavorare con Scott dopo 23 anni, ha affermato di aver accettato il ruolo di Napoleone per una sorta di nostalgia verso il film Il Gladiatore nel quale aveva interpretato il ruolo dell’imperatore Commodo.

 

Il film suscita giudizi contrastanti tra critici e storici che ne hanno sottolineato alcune inesattezze, ma il regista ha respinto tali accuse con durezza. “Ogni evento storico del passato viene riportato da una miriade di voci distinte. Napoleone muore, poi dieci anni dopo qualcuno scrive un libro. Poi qualcuno prende quel libro e ne scrive un altro e così via, Già in passato ho avuto qualche problema con gli storici e la mia domanda è sempre “Scusa amico ma tu eri presente? No. Beh, allora chiudi la bocca (…)

 

Napoleone è un uomo dal quale sono sempre stato affascinato. È emerso dal nulla per arrivare a governare tutto, mentre stava conducendo una guerra romantica con la moglie adultera, Giuseppina. Ha conquistato il mondo per cercare di vincere l’amore per lei e, anche quando non ci è più riuscito, ha conquistato il mondo per distruggerla, e distruggere se stesso”.

 

Malgrado le critice, Napoleon, è senza dubbio un film di un grande regista, supportato da un notevole cast includente bravi attori come Joaquin Phoenix, Vanessa Kirby, Tahar Rahim, Ben Miles, Ludivine Sagnier, Ian McNeice, John Hollingworth, Paul Rhys, Matthew Needham, Benjamin Chivers, Jonathan Barnwell, Youssef Kerkour, Scott Handy, Phil Cornwell, Gavin Spokes, David Verrey, Sam Crane, Edouard Philipponnat, Harry Taurasi, Thom Ashley, Mamie Barry, Tim Faulkner, John Hodgkinson. 

 

Lasceneggiatura è di David Scarpala fotografia è di Dariusz Wolski, il montaggio di Sam Restivo e Claire Simpson, le musiche di Martin Phipps.

 

Tra i film del regista ricordiamo I duellanti (1977), Alien (1979), Blade Runner (1982), Legend (1985) Chi protegge il testimone (1987), Black Rain (1989), Thelma & Louise (1991), La conquista del paradiso, (1992), L’Albatross (1996), Soldato Jane (1997), Il gladiatore (2000),Hannibal (2001), Black Hawk Down (2001), Il genio della truffa(2003), Le crociate (2005), Un'ottima annata (2006), American Gangster (2007), Nessuna verità (2008), Robin Hood (2010), Prometheus (2012), The Counselor (2013), Exodus (2014), Sopravvissuto (2015), Alien: Covenant (2017), Tutti i soldi del mondo (2017), The Last Duel (2021), House of Gucci (2021)

 

Ecco il trailer ufficiale del film (da Coming Soon)

 

 


Aggiungi commento