Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

24/05/17 ore

Maledetta Politica - 30 anni Caso Tortora: il ricordo innocentista di una stampa allora colpevolista



30 anni fa la sentenza di assoluzione in appello metteva fine all’ingiusta carcerazione di Enzo Tortora. Come spesso accade, la cifra tonda si presta all’opera del ricordo e della ricostruzione dei fatti, a cui gli organi di stampa non si sono sottratti, non senza una buona dose di ipocrisia.

 

Fin dai primi istanti dopo l’arresto eclatante del conduttore di Portobello, fu infatti quasi unanime la posizione colpevolista dei media. I primi e i soli a non credere fin da subito allo stravagante impianto accusatorio imbastito dalla procura di Napoli furono i redattori di Quaderni Radicali, che con Agenzia Radicale, diffusa allora in ciclostile, iniziarono una paziente campagna informativa, insinuando i primi fondati dubbi nel mare di assurde certezze di regime.

 

Ne parla Giuseppe Rippa, nella conversazione con Antonio Marulo, in questo nuovo appuntamento con Maledetta Politica. 

 

 

- Maledetta Politica - 30 anni Caso Tortora: il ricordo innocentista di una stampa allora colpevolista (Agenzia Radicale Video)