Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

13/11/19

Cannabis, un 'vizio' quotidiano per 3 milioni di europei


Categoria: Le Brevi
Pubblicato Martedì, 28 Maggio 2013 17:38

Sono tre milioni gli europei tra i 15 e i 64 anni che usano cannabis ogni giorno o quasi, l'1% circa degli europei adulti. E' quanto emerge dalla Relazione europea sulla droga 2013 dell'Osservatorio europeo di Lisbona. Il numero di persone che hanno iniziato per la prima volta a curarsi per dipendenza da cannabis è aumentato di circa un terzo negli ultimi anni, da 45 mila casi nel 2006 a 60 mila nel 2011, per cui la cannabis è la droga più frequentemente menzionata da chi inizia un trattamento per la prima volta.

 

La cocaina, la droga stimolante più comunemente usata in Europa, ha invece registrato nel 2011 un calo di consumo nei cinque Paesi a maggior prevalenza: Danimarca, Irlanda, Spagna, Italia e Regno Unito. Inoltre, sempre meno consumatori di droghe richiedono un trattamento per problemi di cocaina.

 

In drastico calo, secondo il rapporto, i sequestri di cocaina nell'Ue: nel 2011 86 mila contro i 100 mila del 2008 e anche la quantità sequestrata si è dimezzata. Nel presentare il documento, il commissario Ue agli affari interni Cecilia Malmstrom ha sottolineato che ''un quarto degli adulti europei, circa 85 milioni di persone, ha usato nel 2011 una droga illegale''. Il commissario ha espresso preoccupazione perchè, nonostante il consumo di eroina, cocaina e cannabis sembra decrescere in alcuni Paesi, ''l'uso di droghe in Europa resta alto''. (fonte Ansa)



Nuova Agenzia Radicale - Supplemento telematico quotidiano di Quaderni Radicali
Direttore Giuseppe Rippa, Redattore Capo Antonio Marulo, Webmaster: Roberto Granese
Iscr. e reg. Tribunale di Napoli n. 5208 del 13/4/2001 Responsabile secondo le vigenti norme sulla stampa: Danilo Borsò