Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

21/05/22

Se la “line” oltrepassa il confine radicale e libertario


Categoria: i nostri blog
Pubblicato Domenica, 02 Settembre 2012 12:33
  • Luigi O. Rintallo

L’avvelenamento dei pozzi operato dal sistema informativo italiano inquina le menti di ciascuno. Insinuazioni e allusioni corrompono la dialettica fra opinioni diverse e capita così che anch’io finisca per godere di come Massimo Bordin, sul «Foglio», ridicolizzi le manie tramarole di Travaglio a proposito dell’accordo fra Stato e Provenzano:

 

“Ma non dev’essere nemmeno così se, mentre le ricerche continuavano, fioccavano le indagini patrimoniali su Provenzano e ne sa qualcosa proprio il dottore Ingroia che vide un finanziere suo aiutante più che sospettato di aver tenuto al corrente di quelle indagini gli amici del boss. Per la cronaca, il finanziere fu, insieme al dottore, gradito compagno di vacanza di Travaglio”.

 

Solo dopo mi accorgo che, in fondo, la frase ricorda da vicino più il modo di pensare di un inquisitore, che non quello di un radicale libertario…



Nuova Agenzia Radicale - Supplemento telematico quotidiano di Quaderni Radicali
Direttore Giuseppe Rippa, Redattore Capo Antonio Marulo, Webmaster: Roberto Granese
Iscr. e reg. Tribunale di Napoli n. 5208 del 13/4/2001 Responsabile secondo le vigenti norme sulla stampa: Danilo Borsò