Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

25/04/19

Quei rapporti mal impostati con la Russia: intervista a Stefano Silvestri


Pubblicato Mercoledì, 10 Giugno 2015 18:42

Nel “Putin day” italiano tornano più che mai d’attualità i temi di politica estera legati ai rapporti tra Russia ed Europa, più in generale l’Occidente. L’Italia sembra intenzionata a rompere l’isolamento e alleggerire la pressione e la tensione, dopo i misfatti della Crimea e dell’Ucraina. Potrebbe trattarsi di una scelta sotto sotto condivisa con gli alleati, per provare a sbloccare una situazione che finora non ha portato i frutti sperati, anzi ha ancor più irrigidito il Cremlino.

 

Al di là delle dichiarazioni d’intenti, anche in questa giornata ribaditi fra salamelecchi e convenevoli di prammatica a margine della grande festa dell’Expo 2015, i problemi non sono di facile soluzione e hanno radici nella cattiva impostazione dei rapporti dell’Europa con la Russia dopo il crollo dell’impero sovietico.

 

 

Questi temi (la Russia di Putin, delle relazioni difficili con un’Europa debole, che maldestramente ha provato ad attrarre verso di sé le repubbliche ex sovietiche, dell’illusione degli anni 90 che ci ha fatto credere di poter fare a meno dei rapporti di forza per far valere la propria influenza…, sono stati oggetto dellintervista rilasciata a fine aprile al direttore di Giuseppe Rippa e ad Antonio Marulo, da Stefano Silvestri, analista politico e membro del Consiglio direttivo dell’Istituto Affari Internazionale.

 

 



Nuova Agenzia Radicale - Supplemento telematico quotidiano di Quaderni Radicali
Direttore Giuseppe Rippa, Redattore Capo Antonio Marulo, Webmaster: Roberto Granese
Iscr. e reg. Tribunale di Napoli n. 5208 del 13/4/2001 Responsabile secondo le vigenti norme sulla stampa: Danilo Borsò