Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

07/12/19

La fiammata di Draghi: gli speculatori battono in ritirata strategica


Categoria: ECONOMIA
Pubblicato Venerdì, 27 Luglio 2012 20:09
  • Antonio Marulo

Solo due giorni fa la situazione era più o meno questa: Grecia fallita e fuori dall’Europa, Spagna con un piede nella fossa, Italia prossima vittima predestinata; il tutto coronato dal crollo delle borse mondiali e dall’impennata dello spread a livelli berlusconiani.

 

 

Poi, a sorpresa, la fiammata di Draghi alla City di Londra avvertiva i malintenzionati del fatto che la Bce avrebbe fatto quanto bastava per difendere l’euro e quindi l’Unione europea. Tanto è stato per capovolgere totalmente lo scenario: la Grecia è rientrata nell’Unione, la Spagna si è allontanata dal baratro, l’Italia ha visto più roseo l’orizzonte con spread in picchiata e borsa in violenta risalita.

 

In verità , la Bundesbank aveva provato a raffreddare gli entusiasmi, smentendo in qualche misura le promesse di intervento di Mario Draghi. Poi, però, Angela Markel, seguita a ruota da Hollande, si allineava alle posizioni del Governatore della Bce: “pronti a tutto per l’Euro!”.

 

In questo modo, la settimana finanziaria si è chiusa come meglio non si poteva: la politica degli annunci questa volta ha dato i risultati sperati, il venerdì dei mercati europei ha visto gli speculatori battere in ritirata strategica, nell’ attesa di riorganizzare strategie e truppe in vista del prossimo assalto. Godiamoci il momento!



Nuova Agenzia Radicale - Supplemento telematico quotidiano di Quaderni Radicali
Direttore Giuseppe Rippa, Redattore Capo Antonio Marulo, Webmaster: Roberto Granese
Iscr. e reg. Tribunale di Napoli n. 5208 del 13/4/2001 Responsabile secondo le vigenti norme sulla stampa: Danilo Borsò