Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

03/07/22

“Contemporary Tango”


Categoria: TEATRO
Pubblicato Sabato, 27 Aprile 2013 22:33

In scena al Teatro Vascello di Roma dal 23 al 28 aprile 2013, “Contemporary Tango” ci porta nell’atmosfera calda e sensuale di una serata trascorsa in milonga. E proprio come la tradizione insegna gli uomini e le donne siedono in tavoli separati su lati opposti della sala.

 

C’è l’America Latina, nei colori delle sedie. Nel ritmo, nella musica, nel dinamismo degli abbracci intensi. La mente torna allo splendido “Gardenia” di Alain Platel e Frank Van Laecke, mentre i corpi si spogliano, lentamente. Come a privarsi di ciò che contiene, e nasconde, la verità del sentire. 

 

A guidare e trascinare il gruppo di giovani danzatori è Kledi Kadiu, ballerino del Teatro dell’Opera di Tirana, più noto al pubblico italiano per la sua partecipazione a svariati programmi televisivi alla fine degli anni ’90.

 

I muscoli tremano, mentre gli occhi si sfidano, si vogliono. E’ come un rito di seduzione e conquista, che passa attraverso la pelle nuda, la forza, il desiderio. E mentre gli uomini si contendono uno sguardo, con prepotenza, le donne accolgono la virilità dei gesti, provocanti. Indifese guerriere che lottano per la preda già scelta, inconsapevole.

 

L’eros forma le coppie, avvicina i fianchi e i sospiri, mentre uno specchio sospeso sulla sala moltiplica le emozioni. Magnifico l’intervento di due giovani ragazzi che danzano su tacchi a spillo, sinuosi e sicuri, armoniosi.

 

Ma è Kledi, protagonista della scena, che torna a conquistare gli sguardi delle danzatrici, a petto nudo sotto una camicia aperta, inusuale, voluta. L’ultima sfida, nel finale, è tutta per lui. E la musica ci porta lontano. Ma è un momento, lo spazio di un desiderio. E poi si torna nelle proprie vesti, in ogni senso. Testimoni della passione, lasciate al centro della sala, le scarpe che hanno danzato. Ad attendere nuove emozioni. E ancora.. tango.

 

Regina Picozzi

 

“Contemporary Tango” Coreografia e regia di Milena Zullo Al Teatro Vascello di Roma dal 23 al 28 aprile 2013



Nuova Agenzia Radicale - Supplemento telematico quotidiano di Quaderni Radicali
Direttore Giuseppe Rippa, Redattore Capo Antonio Marulo, Webmaster: Roberto Granese
Iscr. e reg. Tribunale di Napoli n. 5208 del 13/4/2001 Responsabile secondo le vigenti norme sulla stampa: Danilo Borsò