Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

15/10/19

I Solisti del Teatro XXVI edizione (12 luglio – 4 settembre 2019) ai Giardini della Filarmonica Romana


Categoria: EVENTI
Pubblicato Mercoledì, 10 Luglio 2019 16:20

I Solisti del Teatro celebra quest'anno ventisei anni. Dal 12 luglio al 4 settembre, il festival, presentato da Teatro 91, offrirà al pubblico un ricco programma che darà voce a tematiche di interesse sociale, nuove forme espressive, grandi classici rivisitati, nuove tecnologie e innovazioni della struttura spettacolare, teatro di prosacompagnie di giovani professionisti e progetti multidisciplinari e di contaminazione tra i generi. Di particolare rilevanza lo spazio dedicato alla danza, dal contemporaneo alla classica. 

 

Il Festival si aprirà il 12 luglio con lo spettacolo "La vacanza", presentato da Alt Academy Produzioni, di Giovanni Anversa. Con Pino StrabioliOrsetta De RossiSabrina Knaflitz. Il teatro di prosa si chiuderà il 3 settembre con lo spettacolo "Canto di Donna per l'Italia. Cori di Antigone", di Guido Barbieri, da un'idea di Alessio Pizzech. A cura di Alessio Pizzech, con Laura LattuadaElena Croce e la partecipazione di Guido Barbieri.

 

Continua la collaborazione con il circolo di cultura omosessuale Mario Mieli intrapreso nella scorsa stagione grazie a  La Karl Du Pignè (Andrea Beradicurti), scomparso prematuramente lo scorso anno, con il quale iniziò una piccola rassegna di teatro a tema lgbt che continuerà anche quest’anno. 

 

"Stimato dalla critica, confermato da plausi e consensi di pubblico, I Solisti del Teatro non ha mai deluso: per tutti, è sempre stato e rimane tutt'oggi un appuntamento di qualità e di valore artistico. Ciò, grazie alla forza di un progetto originario che nel tempo non è mai stato rinnegato: l’idea che all'interno del panorama teatrale italiano ed europeo ci si potesse avvalere della sperimentazione come punto di raccordo tra la centralità della performance dell’attore in scena e la complessità dei linguaggi contemporanei".

 

Carmen Pignataro

 

NCmedia Ufficio Stampa
Nicola Conticello 3271428003

Marco Giovannone 3470370102
Francesca Marras 3392344230

www.ncmedia.it

 

 

I SOLISTI del TEATRO

XXVI Edizione            

12 luglio - 04 settembre 2019

Via Flaminia,118

(Giardini della Filarmonica romana)

 

PROGRAMMA

 

12 luglio

Alt Academy produzioni 

La vacanza di Giovanni Anversa 

con Pino Strabioli, Sabrina Knaflitz e Orsetta De Rossi

“La vacanza” è uno spazio imprevisto dove tre anime alla deriva si raccontano e si mettono a nudo. Tre vite spezzate da un abbandono che le ha rese vuote e ripetitive. L’esaltazione di una notte in riva al mare restituisce ai tre personaggi la possibilità di una fuga dal dolore e dal vuoto. “La vacanza” finisce e loro tornano al quotidiano con le tracce interiori di una felicità passeggera.

 

 

13 luglio

La strategia del colibrì, da una commedia di Roberta Calandra 

Regia: Massimiliano Vado    

Con: Livio Beshir, Valentina Ghetti e Barbara Mazzoni

Una favola moderna che risponde alla distanza della politica dei poteri occulti, dei meccanismi tradizionali con la forte e calda umanità di due persone comuni, nelle quali tutti possiamo riconoscerci e attraverso le quali fronteggiare il corrosivo senso d’impotenza che ci pervade di fronte alla durezza e alla apparente mancanza di risposte dell’epoca attuale.

 

14 luglio

Opera in Roma

Musica sotto le stelle 

 I solisti del teatro e La Grande Classica 

 W.A. MOZART  REQUIEM in Re minore K 626

 per soli, coro e orchestra 

Direttore Pier Giorgio Dionisi 

Rossana Cardia, Soprano 

Olivia Andreini, Mezzosoprano 

Delfo Paone, Tenore 

Davide Procaccini, Basso 

Coro Nuova Arcadia & Rome Symphony Orchestra

 

15 luglio

Serata Artisti 7607

 

16 luglio

Associazione Culturale Centrarte Mediterranea  

Le Toghe in giallo in teatro-inchiesta

Enzo Tortora: la colonna infame

Testo e regia di Luigi di Majo

Giudici e Avvocati mettono in scena la drammatica vicenda del processo a Enzo Tortora, arrestato e condannato a dieci anni di reclusione dalla Corte di Assise di Napoli il 17 settembre 1985.In seguito all'arresto e alla condanna fu poi assolto per palese errore giudiziario. Enzo Tortora ha subito una grave ferita psichica e fisica che lo ha condotto alla morte il 18 maggio 1988.

 

17 luglio

D’Annunzio Mondano

di Maricla Boggio

regia Jacopo Bezzi

con Massimo Roberto Beato, Elisa Rocca, Alberto Melone e Sofia Chiappini

Un elegante salotto borghese fa da trait d’union per un piacevole, divertente e grottesco susseguirsi di avventure mondane tra nobili e antiche casate, giovani autori teatrali e donne misteriose. A questo “teatrino” assiste e collabora un divertito Gabriele D’Annunzio, rievocando le sue giovanili avventure mondane in un caleidoscopico tableau vivant, fatto di costumi, strass e damaschi, poesie e lettere grondanti passioni epistolari.

 

 

18 luglio

(Prima parte)PinDoc con il sostegno del MIBAC e della Regione Siciliana

Excursus Compagnia di danza

Pulsazioni

(suite)

Ideazione e coreografia Ricky Bonavita

Interpreti Enrica Felici, Francesca Schipani, Yari Molinari,

Emiliano Perazzini, Ricky Bonavita

"Pulsazioni" è una creazione ispirata ad una selezione di brani musicali fra i più belli del "repertorio classico" fra 800 e 900, che fanno parte dell'immaginario collettivo della musica colta occidentale. Al di là di una vera e propria narrazione, il fil rouge che lega danza e musica è il viaggio emozionale ed onirico compiuto dai personaggi, protagonisti solitari, che si immergono nello spazio armonico della musica, nel susseguirsi di assoli, trii, quartetti e duetti, per compiere insieme al pubblico un percorso di conoscenza poetica dove la danza, attraverso incontri e relazioni, lascia nell'aria il riverbero delle emozioni, di "pulsazioni dell'anima".

 

(Seconda parte) Gdo dance company 

E.SPERIMENTI DANCE COMPANY  - Suite da Convergenze 

 

19 luglio

LINFA

proiezione del documentario LINFA di Carlotta Cerquetti (52’)

prodotto da: Far Out Films, Piano F, Amarcord.

Con  Lola Kola, Maria Violenza, Lady Maru, Lilith Primavera Federica Tuzi e Merel Van Dijk (NoChoice) Jonida Prifti e Iva Stanisic (Opa Opa Invasioni Balcaniche) Erika Z. Galli e Martina Ruggeri (Industria Indipendente) e con Silvia Calderoni  

 A seguire musica dal vivo di: Lola Kola, Le NoChoice, Opa Opa Invasioni Balcaniche, Lilith Primavera, Lady Maru, Industria Indipendente. 

Linfa è un documentario musicale sulla scena underground femminile di Roma Est, sulla passione per l’arte e la musica, sulla libertà di essere ciò che vogliamo al di là dei ruoli stereotipati e sulla scelta di seguire i propri talenti e desideri, che danno linfa alla nostra esistenza.

 

20 luglio

Opera in Roma

Musica sotto le stelle 

I Solisti del Teatro e la Grande Classica 

MOVIES IN CONCERT

Maurizio Morgantini, Direttore

Paola di Gregorio, Soprano & Rome Symphony Orchestra 

L'Orchestra Sinfonica Opera in Roma è orgogliosa di presentare questo meraviglioso concerto all'aperto sotto le stelle. Puoi goderti le più belle e famose colonne sonore che hanno fatto la storia del cinema e della musica, accompagnate da una grande Orchestra Sinfonica e magistralmente interpretate da un Soprano.

 

21 luglio / 26 luglio 

Rassegna teatrale “Settimana Raimbow” organizzata dall’Associazione Culturale Dragqueenmania con il patrocinio del Circolo di Cultura omosessuale Mario Mieli.

 

21 luglio

Teatro Segreto s.r.l.

La morte della bellezza

voci in concerto per
Giuseppe Patroni Griffi

Musiche originali
di Andrea Bonioli e Roberta Rossi

Con Nadia Baldi – Antonella Ippolito – Marina Sorrenti- Franca Abategiovanni – Gina Ferri

e con

Pianoforte Dario Zeno

Chitarra Renato Salvetti

Batteria Andrea Bonioli

Sax e Clarinetto Villari Michele

Contrabasso Andrea Colella

Voce Roberta Rossi

 Regia Nadia Baldi

Romanzo classico e storico. E’ la vicenda di un amore omosessuale fra due giovani, sullo sfondo di una Napoli in piena guerra e sotto i bombardamenti aerei; amore sensuale e sentimentale, controverso e negato, che l’atmosfera crudele e incantata di una città fatale rende simbolico come le fiamme che la esaltano e distruggono.

 

22luglio

Teatro della Tosse/Compagnia NIM – neuroni in movimento

Le donne baciano meglio

di e con Barbara Moselli

regia di Marco Taddei 

Barbara ha 33 anni quando scopre di essere lesbica.
Dopo anni di vita dichiaratamente etero, si trova ad aver a che fare con la sua vera natura. Da qui un percorso in compagnia di diversi personaggi, che la condurranno alla totale accettazione di sé. Il monologo comico parte da una doppia esigenza dell’autrice: da una parte il bisogno di raccontarsi, dall’altra quello di affrontare la tematica dell’omosessualità femminile, da sempre poco discussa. Ironico e stravagante, lo spettacolo tocca il tema dell’innamoramento e della metamorfosi personale, utilizzando il palcoscenico come grande camerino all’aperto.

 

23 luglio

Dragquuenmania

Karm Alive

 Con le Karma B e le drag Morgana e Farida Kant; i coristi Consuelo Gloriani e Francesco Rosanò.

Dalle discoteche al cinema, dal teatro alla musica, fino ad arrivare in TV come giudici di All Together Now su Canale 5 : le Karma B amano stupire e cambiare sempre, e soprattutto dopo 25 anni di Drag, sono delle vere e proprie "sopravvissute". Da qui il gioco di parole Karma/Alive titolo del loro nuovo spettacolo di varietà che arriverà a Roma il 23 Luglio ai Giardini della Filarmonica nella settimana rainbow all'interno della storica rassegna estiva "I solisti del teatro". Uno spettacolo letteralmente TUTTO LIVE. Le drag queens infatti cantano ballano e recitano, mostrando che questa arte può essere completa e allo stesso livello di tutte le altre forme artistiche. 

 


24 luglio

Bluestocking

Io che amo solo te 

di  Alessandro Di Marco e Lucilla Lupaioli 

con Riccardo D’Alessandro – Alessandro Di Marco – Andrea Lintozzi 

regia Alessandro Di Marco

 

 

25 luglio

“Circo me stesso”

(fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà)

con Serafino Iorli
da un idea di Giancarlo Moretti
regia Giorgia Filanti

Nello spettacolo i personaggi di un Circo, (un presentatore, un domatore, una funambola, un giocoliere, un veggente, un nano) mentre si apprestano a scendere in pista, dietro le quinte, confessano le loro paure, inquietudini, amori, aspirazioni, sogni, debolezze, facendoci riflettere, ma soprattutto ridere di noi stessi.

 

 

26 luglio

Associazione Culturale Dragqueenmania

GRAN VARIETA’ – PROVE IN SALSA DRAG

(ideato da La Karl Du Pigné)

con  Caramella - Chantal Cheri - Farida Kant,- Marilyn Bordeaux – Michelle Vega -Monique de Torbel - Morgana– Misstres – Poison Ivy - Skandalorsa – Stella Dreams .

Regia: Stefania Papirio

Che ci fanno dieci uomini e una donna, o quello che ne resta, nel caldo torrido di una Roma semi-deserta, con le loro valigie, le loro trousses di trucchi e paillettes,i loro vestiti di scena, le loro piccole scarpe da Cenerentola, su un palco in mezzo a un giardino nel centro di Roma? Nel delirio della prova generale,10 drag queen preparano uno spettacolo che (forse) non verrà mai messo in scena.

 

27 luglio

Opera in Roma

Musica sotto le stelle 

I Solisti del Teatro e la Grande Classica 

TRILOGIA VERDIANA 

Highlights da La Traviata, Rigoletto  e Il Trovatore

M. Maurizio Morgantini, Pianoforte 

Paola Di Gregorio, Soprano 

Olivia Andreini, Mezzosoprano 

Delfo Paone, Tenore

Massimo Di Stefano, Basso

 

 28 luglio

Opera in Roma

Musica sotto le stelle 

I Solisti del Teatro e la Grande Classica 

 F. CHOPIN CONCERTI PER PIANFORTE E ORCHESTRA

 Guido Coppin, pianoforte 

 Giulia Loperfido, pianoforte 

 Orchestra: Rome Symphony Orchestra Direttore: Pier Giorgio Dionisi 

 

 

 

29 luglio

Mentecomica presenta

Ladyvette – Le Dive dello Swing

Di Teresa Federico, Valentina Ruggeri, Francesca Nerozzi, Giorgio Prosperi, Massimiliano Vado, Lillo Petrolo

Con Sugar Teresa Federico, Pepper Valentina Ruggeri e Honey Francesca Nerozzi

Musiche e direzione musicale Roberto Gori

 

Mescolando lo charme delle dive d’altri tempi e un’ironia spiazzante tutta al femminile, Ladyvette creano un nuovo varietà fatto di pezzi inediti in pieno stile vintage, classici della musica pop anni ’80 e ’90 reinterpretati in chiave swing con intermezzi teatrali.

 

30 luglio

Bluestocking /Teatrion Organizzazione e Promozione 

Milleluci 2.0

Mezzo secolo di Varietà! 

Scritto e diretto da Lucilla Lupaioli.

Con Giorgia Berti, Greta Berti, Davide Cuccurugnani, Claudio Cutrupi, Adriano Di Pasquale Farina, Federico Maria Giansanti, Flaure B.B. Kaboré, Francesco Maramao, Gabriele Planamente, Sofia Ronchi, Claudia Tomaino

La leggerezza e la spensieratezza del Varietà in un viaggio circolare che ruota dietro le quinte di un ipotetico programma televisivo degli anni 70, un’incursione nel passato della TV italiana dove importanti tematiche sociali passavano anche attraverso le mille luci dell’intrattenimento del sabato sera.

 

31 luglio

Teatro della Città – Orazio Torrisi 

Ecuba

di Euripide

drammaturgia e regia di Giuseppe Argirò

con Elisabetta Arosio, Sergio Basile,Francesca Benedetti,  Maria Cristina Fioretti,Gian Luigi Fogacci,Viola Graziosi, Maurizio Palladino, Graziano Piazza.

Troia è caduta e in quel lembo di terra che separa il Chersoneso dalle macerie della città, le donne di Ilio attendono la sorte riservata ai vinti. Nella terra di Tracia i Greci aspettano venti propizi alla navigazione, che potrà essere ripresa solo dopo il sacrificio di Polissena, superstite principessa troiana. La vittima immolata dagli Achei costituirà  l’ estremo onore riservato ad Achille e favorirà il viaggio di ritorno. Ecuba, la regina di Troia, dovrà subire questa decisione, frutto dell’orrore del conflitto. La moglie di Priamo dovrà assistere a quest’ennesimo scempio in terra di Tracia, dove il più giovane dei suoi figli, Polidoro, è stato ucciso dal re Polimestore, al quale il ragazzo era stato affidato con un’ingente quantità d’oro nel tentativo di salvarlo. Questi i presupposti dell’ azione drammatica che alimentano il dolore e i propositi di vendetta di Ecuba.

 

1 agosto

Gruppo della Creta 

BIANCA

UN OMAGGIO A “MOBY DICK” DI HERMAN MELVILLE

Autore del testo: Gianni Guardigli.

con Daniela Giovanettie Norina Angelini

regia Alessandro Di Murro

Attraverso la voce narrante di una grande interprete del teatro italiano; attraverso la riscrittura da parte di un importante drammaturgo; attraverso due indimenticabili musiciste dal vivo; attraverso un documentario; attraverso la forza e la sfrontatezza di un compositore e di un regista giovanissimi. Tutti a bordo alla ricerca della Balena Bianca, cioè la ricerca di tutte le nostre paure più profonde

 

2 agosto

Artisti 7607

Lavoro conclusivo della Palestra per attori, workshop attoriale, tenuto, tra gli altri, da Paolo Sassanelli, un’iniziativa di promozione gratuita targata Artisti 7607.

 

La palestra ha previsto cicli di incontri con coach specializzati che hanno affrontato diverse sessioni di lavoro, il festival ospiterà la messa in scena di uno studio su L’Istruttoria, opera del drammaturgo tedesco Peter Weiss, a cui Paolo Sassanelli ha lavorato insieme agli attori della collecting Artisti 7607.

Il dramma si basa sulle note prese da Weiss durante le sedute del processo di Francoforte contro un gruppo di SS e di funzionari del Lager di Auschwitz, che si tenne a Francoforte sul Meno tra il 10 dicembre 1963 e il 20 agosto 1965. 

 

3 agosto

Opera in Roma

Musica sotto le stelle  

I Solisti del Teatro e la Grande Classica 

 LE GRANDI OUVERTURE

F. MENDELSSHON BARTHOLDY 

W. A. MOZART 

G. ROSSINI 

L. V. BEETHOVEN 

Direttore Americo Caretti & Rome Symphony Orchestra 

 

5 agosto

Ikona

Il canto libero delle stelle mediterranee

di Francesca Bellino

con Francesca Bellinovoce narrante

Stefano Saletti: oud, bouzouki, chitarra, percussioni, canto

Barbara Eramo:canto, u-bass, percussioni

Dalla voglia di raccontare le esistenze straordinarie di alcune delle più autorevoli cantanti del mondo arabo/mediterraneo e di celebrare il potere liberatorio della voce nasce il reading musicale.Per smentire il pregiudizio che cristallizza l’immagine delle donne arabe in signore velate, sottomesse e ammutolite, basta dare un’occhiata alla storia della musica arabo-mediterranea del ‘900 .Il canto per queste donne, infatti, non è stato solo un’efficace forma di affrancamento, ma anche un modo per prendere la parola da un podio conquistato con il talento e con il sudore e per farsi largo, dentro e fuori da sé. 

 

06 agosto

Associazione culturale Officina 

DIMENSIONE VAGA

di e con Cecilia d’Amico   

Canto Leontina Pallavicini

Pianoforte M° Riccardo Biseo

a cura di Pino Strabioli

Dimensione Vaga è uno spettacolo di genere comico, assurdo, brillante e satirico, scritto e interpretato da Cecilia d’Amico, che, in questa occasione, ripropone gli sketch e i personaggi più divertenti dei suoi tre one-woman-show:Vaga ShowUnderwood Ora et la Bora.  

 

07 agosto

Infinito srl

 Cuoro

di e con Gioia Salvatori

regia Giuseppe Roselli

Un dispenser di elucubrazioni contro i mali moderni, un assaggio per combattere la disagevole condizione dello stare al mondo, l'alternativa sexy alla pulsione di morte.

La versione in “pillole” di Cuoro ragiona, tra le altre cose, intorno ai modelli femminili di donne: le fiabe, le eroine, le protagoniste sghembe dei racconti che vanno a costituire il sistema di riferimento su cui ci poggiamo malamente.

 

 

08 agosto

Officina Dinamo 

Quartett Di Heiner Muller

con Cristina Golotta e Roberto Negri 

regia di Alessandro Marmorini

Quartett è uno dei testi più celebri e controversi della produzione di Muller, uno dei padri di quello che oggi viene chiamato “teatro postmoderno” o “post-drammatico”. La sua complessa struttura testuale, pregna di riferimenti filosofico-letterari, e il suo profondo scavo nella perversione umana e scenica rende spesso gli allestimenti di tale testo simili a letture o teatro declamatorio, cosa che contribuisce a spostare Muller spesso nell’ambito del letterario più che del performativo. La sfida di questo progetto è proprio quella di rendere all’opera di Muller l’azione drammatica e teatrale che il suo autore, per il semplice fatto che scriveva prosa drammatica e non saggi filosofici, auspicava.

 

09 agosto

Policardia teatro 

Amleto figlio di Amleto

regia di Andrea Elodie Moretti

con Pietro Anastasi, Andrea Aquilante, Filippo Cancellotti,

Cecilia Delle Fratte, Gabriele Finzi, Dario Impicciatore, Elodie Moretti,

Simone Sommariva, Elena Tagliagambe e Andrea Tassinari.

Amleto figlio di Amleto, narra la storia di un uomo che accede alla dimensione dell’invisibile reso visibile, aprendo la porta della gabbia di illusioni che imprigiona le certezze della sua vita e della sua famiglia: un uomo come tanti, o forse come pochi, toccato da un verità più alta che lo invita ad una visione più profonda per squarciare il velo delle apparenze e attraversare la soglie della realtà.

 

 

10 agosto

Compagnia Nazionale di  Raffaele Paganini e Compagnia Almatanz di Luigi Martelletta

Il lago dei cigni

Coreografia Luigi Martelletta
Musiche Pëtr Il'ič Čajkovskij
Interpreti principaliMaria Chiara Grasso e Carlo Pacienza

Un nuovo lavoro del coreografo Luigi Martelletta che proporrà un balletto stilisticamente più snello, dinamico e vivace. Non tralasciando però quell’itinerario danzato che molti si aspettano: I Cigni, danza Spagnola, danza Russa, il Valzer, il principe del male, per poi concludere con il famoso e suggestivo Passo a Due del cigno Nero.

 

12 agosto

Il Centro Mediterraneo delle Arti 

Evviva Maria!

Di Ulderico Pesce

Regia di Ulderico Pesce 

con Lara Chiellino

Lo spettacolo racconta le violenze che accaddero a Reggio Calabria cinquanta anni fa, nel 1970, quando il popolo di Reggio Calabria protestò, occupando strade e ferrovie, contro la decisione di nominare capoluogo della Regione Calabria la città di Catanzaro, che contava solo settantamila abitanti, e non quella di Reggio Calabria, che ne contava centosettantamila. Molti furono i morti e molti i feriti e quei fatti, la più grande rivolta popolare italiana del dopoguerra, rappresentano, ancora oggi, una ferita aperta per tutto il Mezzogiorno d’Italia.

 

13 agosto 

Compagnia Licia Lanera

Mangia!

di e con Anna Piscopo

regia di Lamberto Carrozzi

Un flusso di coscienza a tratti cabarettistico, a tratti drammatico, in cui più personaggi s’intrecciano nel corpo e nella voce di una sola performer per raccontare la storia di una ragazza che vorrebbe sbarazzarsi  per sempre del ruolo da emarginata che vive nel mondo provinciale, gretto e bigotto in cui è nata. 

 

 

20 agosto

Associazione Culturale Teatro Hamlet  

Il quarto vuoto

Testo e Regia di Gina Merulla

Con Mamadou Dioume, Sabrina Biagioli, Massimo Secondi e Fabrizio Facchini

Con la voce di Andrea Lavagnino

“Quarto vuoto” è il nome attribuito al Rub’ al-Khali, uno dei più grandi deserti di sabbia del mondo che ricopre un quarto della Penisola Arabica. Sconfinato, arido, inospitale, disabitato, estremo, sconosciuto. Con questa ispirazione negli occhi lo spettacolo si propone come un viaggio di esplorazione all’interno del “Quarto Vuoto” interiore dell’animo umano. Si tratta di un labirinto desolante e seducente, assordante e silenzioso, oscuro e abbagliante in cui non ci si addentra mai veramente. 

 

21 agosto

Lo Spettacolo comincia con CAROSELLO

di e con Riccardo Castagnari

al pianoforte Andrea Calvani

Carosello indubbiamente ha segnato un’epoca: il tempo in cui la televisione nacque raggiungendo presto il suo boomdi popolarità e il suo apice massimo per la qualità delle trasmissioni che proponeva.il percorso che questo spettacolo ci offre è anche un’attenta inquadratura del momento storico che stavamo vivendo dal punto di vista sociale e di costume. Senza retorica né scontata nostalgia del ‘come eravamo’. Quando però la televisione aveva davvero l’iniziale maiuscola.

 

 

22 agosto

Nidodiragno

Non domandarmi di me , Marta Mia…

di Katia Ippaso

regia di Arturo Armone Caruso

con Elena Arvigo

 

“Non domandarmi di me, Marta mia…” si situa in un preciso punto del tempo, il 10 dicembre del 1936, data della morte di Luigi Pirandello, e in un preciso punto dello spazio, New York, dove Marta Abba stava recitando al Plymouth Theatre di Broadway. Quella sera, dopo aver fatto al pubblico l’annuncio dell’improvvisa scomparsa di Pirandello alla fine dello spettacolo, Marta Abba si trova da sola nella sua stanza. Nella calma allucinata di quella notte, dopo la rappresentazione, Marta si trova a dover fare i conti con il suo passato. 

 

23 agosto

Tipi

di e con Roberto Ciufoli

“TIPI” è una carrellata di tipologie umane, un esilarante percorso che spazia dallo sportivo all’indeciso, dal timido al supereroe e al danzatore, mostrando come una particolare caratteristica psicologica condizioni un atteggiamento fisico, un modo di parlare e di scegliere le parole.  Monologhi, poesie, sketch, balli e canzoni. Un vero “multi-one-man show”! 

 

24 agosto

Il Teatro delle Donne 

 CIRCEO. IL MASSACRO 

di Filippo Renda, Elisa Casseri 

con MICHELE DI GIACOMO, ALICE SPISA,  ARIANNA PRIMAVERA, LUCA MAMMOLI 

regia Filippo Renda 

Produzione IL TEATRO DELLE DONNE/IDIOT SAVANT In collaborazione con:  Riccione Teatro, Associazione DIG, Rete degli archivi per non dimenticare, Corte Ospitale, Alchemico Tre 

Il delitto del Circeo è uno dei crimini che più profondamente si sono impressi nelle coscienze degli italiani. Ancora oggi, chi nel 1975 era già nato e lo sente soltanto nominare, rabbrividisce e riporta alla memoria il turbamento di un intero paese di fronte a un evento così assurdo. Ma è stato davvero un fatto assurdo? 

 

26 agosto

Nando Citarella presenta

Vele Latine

con il trio dei Morescanti

RaffaeleMallozzi   agli organetti

Cristina Majnero    ai clarinetti

Daniele Ercoli al sestante e contrabbasso

Racconti e aneddoti sonori per un viaggio mediterraneo, inseguendo un filo conduttore errante come quello delle tradizioni delle danze moresche,antiche forme coreutiche di rappresentazione storica e di protezione rituale durante  cicli di passaggio stagionali. In questo percorso faremo diversi incontri, piccole e grandi storie poco conosciute del mare nostrum. Musica del mare a tutti gli effetti , condotta dalla sapienza canora di Nando Citarella.

 

27 agosto

Teatro e Società

Uno spettacolo musicale di Gianni De Feo 

GRIDO D’AMORE

Edith Piaf 

Testo di Ennio Speranza 

Diretto e interpretato da Gianni De Feo 

Alla fisarmonica Marcello Fiorini 

De Feo, accompagnato dal suono evocativo di una fisarmonica in un ritmo incalzante e in costante crescendo fino a raggiungere l’acme emotivo in un finale rocambolesco, racconta e canta le canzoni di Edith Piaf. Veste i panni di un poeta vagabondo, un clochard dei nostri tempi, ripercorrendo così, con i toni di un cantastorie di strada e senza Tempo, alcuni frammenti della straordinaria esistenza della “chanteuse realiste”. Un appassionato omaggio ad un’artista il cui sguardo e la cui voce hanno segnato un’epoca e sono entrati a far parte di un mito.

 

28 agosto

In collaborazione con l’Accademia Romana di Musica, scuola di musica riconosciuta dal Comune di Roma

CORPI IN CONCERTO

Live Music di Gianluca Persichetti e Stefano Rossini

Coreografie: E.SPERIMENTI DANCE COMPANY

Gianluca Persichetti chitarra

Eleonora Betti voce

Stefano Rossini percussioni

 

 

29 agosto

Compagnia Diritto e Rovescio 

Sogni di sogni   

 di Antonio Tabucchi 

con ROBERTO HERLTIZKA

Adattamento teatrale e cure registiche di Teresa Pedroni

Lo spettacolo nasce come omaggio al grande scrittore Antonio Tabucchi. Sogni di sogni, racconti di sogni immaginari creati dalla sua mirabolante fantasia, rappresentano folgorazioni dell’inconscio: ossessioni e felicità, situazioni esistenziali e destini specifici.

    

30 agosto

TeatroxCasa

46 tentativi di lettera a mio figlio

di e con Claudio Morici 

Il narratore è fermo davanti a un microfono e un leggio. Ai suoi piedi, decine di giocattoli rivolti verso lui, che aspettano impazienti di sentire il racconto. Parte così la lettura della prima lettera, la prima delle 46, una per ogni anno di vita dell’autore. L’obiettivo di chi scrive è ambiziosissimo: spiegare a suo figlio il senso della vita e soprattutto il perché della separazione dei suoi genitori.

 

31 agosto

Borderlinedanza con il sostegno di Mibac, regione campania, raid festival  

COLLECTIVE TRIP 7.0

Autori/interpreti : Luigi Aruta, Adriana Cristiano, Antonio Formisano, Giada Ruoppo. 

COLLECTIVE TRIP 7.0 è il momento conclusivo di un “atto di pensiero” che coinvolge in questo 1° studio i due coreografi Nicoletta Cabassi e Claudio Malangone sulla 7 di Beethoven. Sapersi conoscere e osservare, aprirsi al dialogo e al confronto allo scopo di recuperare una dialettica comunitaria, di reinventarsi e di riscoprirsi all'interno di una fluidità organizzativa e creativa, in cui le strategie di ognuno diventano supporto alla ricerca artistica.

“HOP.E in La Maggiore”1°e 4° movimento: concept e coreografia Nicoletta Cabassi

L'ascolto della 'Settima Sinfonia' infonde un diffuso entusiasmo vitale ma possiede anche tra le note un vago sapore malinconico e avvicinarsi a Beethoven incute sempre un doveroso timore. La domanda principale e perno tematico per la creazione è stato: "come ci si sente prima della felicità?"

DIE HAPPY” - 2° e 3° movimento: concept e coreografia Claudio Malangone

In un continuo contrasto tra luce e ombra, tensione e riposo, in una sorta di coazione a ripetere segni evanescenti e leggeri diventano segnali della continua ricerca di un equilibrio tra pulsione e ragione per affrontare il senso dell'esistenza.

 

 

1 settembre

Lezione da Sarah

liberamente ispirato a L'arte del teatro di Sarah Bernhardt

con  Galatea Ranzi e Martina Galletta

regia di Ferdinando Ceriani elaborazione drammaturgica di Pino Tierno

Lezione da Sarah è un grande atto di amore per il teatro, un gioco di specchi in cui si riflettono le grandi eroine della drammaturgia europea, da Fedra a Chimena a Ofelia, offrendo alla vista dello spettatore quel lato oscuro del nostro mestiere, a lui generalmente precluso, in cui si cela la fatica di fare teatro, quel senso di irrealizzabile perfezione che l’attore persegue, quella tensione, quel dolore, quell’irrefrenabile  gioia di essere i “messaggeri imperfetti della poesia” come scriveva Giorgio Strehler.                                                                                                                                  

 

 

2 settembre

Teatro Forsennato

U.G.O. BEST OF

 Un Best of con alcuni dei migliori pezzi che U.G.O. ha portato in scena in questi primi 2 anni di vita.

U.G.O. è un progetto a cura di: 
Annalisa Dianti Cordone - Arianna Dell'Arti - Paola Michelini - Cristina Pellegrino - Francesca Staasch - Cristiana Vaccaro

 

CAST : Cristina Chinaglia, Betta Cianchini, Annalisa Dianti Cordone, Arianna Dell'Arti, Paola Michelini, Le Nochoice, Cristina Pellegrino, Cristiana Vaccaro

TESTI di: Nicole Balassone, Veronica Raimo, Francesca Staasch, Paola Michelini, Arianna Dell'Arti, Federica Tuzi

https://www.facebook.com/UGOunidentifiedgabblingobject/

UGO è un comedy show, un contenitore di nevrosi metropolitane, polemiche spicciole, invettive asociali, riflessioni cosmiche, battute non del tutto identificate. Ogni serata è sempre diversa, unica ed irripetibile.

 

3 settembre

Sicilia Teatro 

Presenta 

Canto di Donna per l’Italia  / Cori di Antigone “Il tempo cammina sui piedi stanchi delle donne”                                                                                                                             di Guido Barbieri da un’idea di Alessio Pizzech

Con Laura Lattuada / Elena Croce

e la partecipazione di Guido Barbieri A cura di Alessio Pizzech

“Un viaggio letterario / teatrale / civile per parlare dell’Italia di oggi e del degrado valoriale che stiamo attraversando, attraverso la voce delle intellettuali più lucide del pensiero italiano. Un viaggio emotivo di grande lucidità che vuole risvegliare coscienze e porre la luce sul valore del femminile come portatore di riflessione sul senso dell’esistenza e dell’essere Comunità.”

 

 

4 settembre

Opera in Roma

Musica sotto le stelle 

I Solisti del Teatro e la Grande Classica 

 ROSSINI - MOZART - MENDELSSOHN

W. A. MOZART Sinfonia n. 40 in sol minore, K 550 

 F. MENDELSSHON-BARTHOLDY Sinfonia n. 4 in la maggiore "Italiana" , op. 90

 Direttore Americo Caretti  & Rome Symphony Orchestra 

 

  

I Solisti del Teatro XXVI edizione
12 luglio – 4 settembre 2019
I Giardini della Filarmonica Romana
Via Flaminia 118, Roma

 

Prenotazioni

349/1945453

393/9753042

06/4070056

 

Biglietti:

Intero 15 euro

Ridotto 13 euro (età under 26 over 65 -  convenzione Interclub welfare card)

Orario botteghino: 18:30-22:00

 

Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21:30

 

Sito web: www.teatro91.it

Facebook: I Solisti del Teatro

Instagram: solistidelteatro

 



Nuova Agenzia Radicale - Supplemento telematico quotidiano di Quaderni Radicali
Direttore Giuseppe Rippa, Redattore Capo Antonio Marulo, Webmaster: Roberto Granese
Iscr. e reg. Tribunale di Napoli n. 5208 del 13/4/2001 Responsabile secondo le vigenti norme sulla stampa: Danilo Borsò